domenica 9 agosto 2009

Coverciano, muore a 26 anni il capitano dell'Espanyol

Nella serata di ieri nel centro tecnico di Coverciano (Fi) si è consumata un'incredibile tragedia che colpisce il mondo del calcio e i suoi appassionati. Il capitano dell'Espanyol Daniel Jarque (26) stava parlando al telefono con la sua fidanzata quando, dopo aver detto di sentirsi male, ha perso conoscenza. La ragazza ha subito telefonato ai dirigenti e giocatori dell'Espanyol che hanno trovato il povero Daniel a terra nella sua stanza. A nulla sono valsi i tentativi per rianimare il giocatore da parte dei medici. La Magistratura ha già disposto l'autopsia per chiarire le cause di questo decesso che pare però possa essere un'asistolia cardiaca.
Sgomento in tutto il mondo del calcio. La domanda che ci si pone è come sia possibile che un calciatore professionista possa morire così. Ancora nella memoria di tutti ci sono le immagini di 2 anni fa e dell'assurda scomparsa dell'esterno del Sevilla Antonio Puerta. I dubbi sulla bontà dei test medici che vengono fatti in altri Paesi ai calciatori sono più che legittimi. Problemi come anomalie cardiache dovrebbero risultare dai vari esami a cui sono sottoposti tutti gli atleti che svolgono attività agonistiche. Invece ci troviamo di fronte ad un'altra morte che ha dell'assurdo. La dirigenza del club catalano si è subito premurata di ricordare che tutti i giocatori a inizio stagione vengono sottoposti a test medici approfonditi. Toccherà ora all'Istiuto di Medicina Legale stabilire quali siano le cause e se vi sarà o meno una responsabilità. Intanto l'Espanyol che solo mercoledì aveva affrontato il Napoli e si apprestava ad affrontare Bologna e Livorno ha ovviamente annullato tutti i suoi impegni. Messaggi di cordoglio arrivano da ogni parte nel mondo del calcio, dai "cugini" del Barça e dal Real Madrid. Dal Bologna che come detto avrebbe dovuto essere il prossimo avversario di Jarque e dell'Espanyol e dai siti di tante altre squadre spagnole ed europee. Thefootballaddictchannel si unisce ovviamente al cordoglio per la famiglia del calciatore e per la fidanzata che tra l'altro stava aspettando un figlio.

Nessun commento:

Posta un commento